Perché fare l’assicurazione sulla vita

Perché fare l’assicurazione sulla vita

Perché fare l’assicurazione sulla vita

Quando è il momento di stipulare una polizza vita? Perché è bene pensare alla polizza vita? Quali sono le tipologie di polizza vita e come possiamo scegliere?

L’assicurazione sulla vita: una protezione in più.

Gli eventi che la vita ci riserva sono sempre sconosciuti. Ecco perché potremmo affermare che una polizza sulla vita può tutelare te e la tua famiglia.

Un’assicurazione sulla vita è utile perché in caso di necessità può rappresentare un valido aiuto dal punto di vista finanziario, per sé o per i propri cari, o semplicemente può diventare una rendita aggiuntiva che consentirà di mantenere uno stile di vita non troppo diverso anche una volta terminata la carriera lavorativa.

Più che capire se è opportuno o meno stipulare un’assicurazione sulla vita, bisogna valutare quale sia la polizza vita più adatta al nostro profilo assicurativo. Facciamo qualche esempio per capire le diverse possibili funzioni di un’assicurazione sulla vita.

Polizza sulla vita per giovani lavoratori o lavoratrici.

Per persone giovani o giovanissime le polizze vita più consigliate sono quelle caso vita, che permettono di ottenere una rendita aggiuntiva o di avere a disposizione un capitale alla scadenza del contratto.

Considerando le attuali previsioni del nostro futuro pensionistico, che potrebbe condurre ad un reddito irrisorio al termine dell’attività lavorativa, per un giovane lavoratore questo tipo di polizza rappresenta un piano di risparmio, uno strumento sempre utile per le proprie necessità future.

Assicurazione sulla vita per un titolare di mutuo o prestito.

Se sei titolare di un mutuo o di un prestito importante si consiglia sempre la sottoscrizione di una polizza assicurativa, che possa tutelare la tua famiglia ed anche l’istituto creditore.

Potrebbe accadere che il decesso del sottoscrittore renda il nucleo familiare o il partner impossibilitati ad onorare il prestito concordato.

Un’assicurazione caso morte è quindi indicata e per una maggiore serenità, in taluni casi si consiglia di assicurarsi anche contro altre eventualità, come malattie, invalidità o perdita del posto di lavoro.

Polizza sulla vita per un adulto con un reddito stabile.

Le persone adulte, con un reddito stabile e un certo quantitativo di risparmi accumulati, possono valutare di sottoscrivere le polizze unit linked, che rappresentano un vero e proprio investimento di tipo finanziario.

Il rischio connesso a questo tipo di assicurazioni le rende convenienti soprattutto per chi è disposto ad investire parte del proprio capitale per un periodo di tempo solitamente minore rispetto a quello delle altre tipologie di polizze vita.

Assicurazione sulla vita per una persona anziana.

Se parliamo di persone di una certa età, non possiamo non specificare che una persona anziana dovrebbe aver già stipulato da tempo una polizza vita, per i motivi già indicati sopra.

Consideriamo dunque l’argomento prevedendo la tua terza età, per questo motivo consigliamo di stipulare una polizza long term care, che possa negli anni consentirti di poter avere l’assistenza necessaria in caso di perdita dell’autosufficienza.

Polizza sulla vita per famiglia o genitore con figli.

Nel caso di una famiglia (o di un genitore) con figli, sono diversi i prodotti che potrebbero essere consigliati.

Oltre alla polizza caso morte, potrebbe essere utile un accantonamento di denaro che permetta ai figli di avere una somma di denaro da utilizzare per i propri progetti futuri, come gli studi universitari o l’inizio di un’attività imprenditoriale.

In questo caso si suggerisce una polizza vita con una scadenza temporale prefissata, che garantisca un rendimento minimo sul quale contare per la realizzazione dei progetti futuri.

L’assicurazione sulla vita, come faccio a scegliere.

Quelli indicati sono solo alcuni esempi di profili per i quali conviene stipulare una polizza vita. Tuttavia ciò non esclude che si possano prendere in considerazione anche altre tipologie di assicurazioni rispetto a quelle suggerite dai profili.

Per questo motivo noi consigliamo di chiedere la consulenza di un agente assicurativo, che ti possa illustrare tutte le strade che puoi percorrere e valutare oggettivamente quale sia il miglior profilo per il tuo stato attuale ed in previsione futuro.

Per fare la scelta giusta è necessaria una consulenza attenta e puntuale sui bisogni reali del cliente.